Cosa rende il vino Primitivo uno degli italiani più esportati?

Cosa rende il vino Primitivo uno degli italiani più esportati?

Il Primitivo conquista i wine-lovers e professionisti del food & beverage di tutto il mondo, affermandosi come uno dei vini più esportati a livello nazionale nel 2020. Scopriamo ora, più in dettaglio, la sua storia e le sue caratteristiche che sono la chiave del suo successo.

Tanto tempo fa…il Vino Primitivo

Le origini del vino Primitivo sono incerte. Si pensa sia stato portato in Puglia durante la colonizzazione Fenicia o addirittura dagli Illiri più di 2000 anni fa. Altri invece, sostengono che siano stati i frati Benedettini provenienti dalla Borgogna ad introdurre il vitigno nel XVII secolo. Ad ogni modo, sappiamo per certo che il vitigno era conosciuto con questo nome già dalla fine del ‘700.

 

La diffusione del vitigno in Italia oggi

Il Primitivo è una tra le 10 varietà più coltivate in Italia, conta una superfice vitata di circa 12.000 ettari collocati quasi esclusivamente nella regione Puglia. Qui è molto diffuso nella provincia di Taranto, che comprende il 60-70% della sua produzione totale e dove risiede la famosa DOC Primitivo di Manduria. Ha grande diffusione anche nella zona di Gioia del Colle da cui prende il nome la seconda DOC del vino Primitivo e nella parte più a sud della regione – da Brindisi a Lecce – dove dà ottimi risultati in purezza con il nome di Primitivo Salento IGP.

La Coltivazione dell’uva da vino Primitivo

L’uva Primitivo prende il nome dalla sua precoce maturità. Viene infatti vendemmiata tra fine Agosto e inizio Settembre, anche se alcune varietà offrono un secondo frutto – sviluppato generalmente sulle femminelle – che viene raccolto a circa 20 giorni di distanza.
Quella del vino Primitivo è una pianta molto esigente, che richiede conoscenza e lavoro accurato in vigna. I suoi acini blu scuro e ricchi di pruina, sono molto compatti nel grappolo e temono l’umidità. Il suo clima ideale infatti, è quello caldo e secco, con piogge sì abbondanti ma di breve durata, di modo che il grappolo possa asciugarsi velocemente.
Spesso viene usato il sistema allevamento ad alberello, che non offre ingenti volumi di raccolto, ma altissima qualità. Le piante del Primitivo possono essere molto longeve: per le campagne Pugliesi si trovano anche viti di oltre 80 anni.

Le caratteristiche del vino Primitivo: la chiave del successo sta tutta nel bicchiere

Il Vino Primitivo è uno dei vini italiani più esportati del 2020, ma è un trend in crescita da ormai 20 anni. Possiamo dire che il merito è tutto del vino e delle sue caratteristiche peculiari, che lo rendono capace di conquistare un pubblico molto ampio. È innanzitutto un vino buono già dalla sua gioventù, ma che può essere anche di grande complessità e spessore, adatto a lunghi affinamenti in bottiglia e con ottimi risultati. È un vino potente, ricco nei profumi e nei sentori fruttati, vellutato ed estremamente piacevole, abile nell’incontrare il gusto di culture diversissime tra loro, specialmente nelle abitudini alimentari. Lo stesso vitigno si trova in bottiglia in diversi stili, versioni e fasce di prezzo, spingendo così il consumatore a provare e sperimentare: vini giovani, riserve, invecchiati in botte, affinati in bottiglia, rossi e rosati, liquorosi, gradazioni che vanno dai 13 gradi ai 16 e più! Innumerevoli caratteristiche che lo hanno reso un must-have nel portfolio di qualsiasi importatore di vino.

88 – Primitivo Salento IGP

La Domus Vini ha eletto il Salento, questa zona calda, mite e ventosa, per il suo vino Primitivo. I pugliesi dicono: “Salentu, lu sule, lu mare, lu ientu” che significa: “Salento, il sole, il mare, il vento”. Sono i 3 fattori che determinano il clima della zona e che influenzano positivamente anche le uve lì coltivate. Il nostro Primitivo si presenta di colore rosso profondo con riflessi granati. Il bouquet è intenso con sentori di spezie e frutta matura. Al palato è strutturato, pieno, con una vivace nota tannica. Ideale con pietanze a base di carne elegge in particolare la selvaggina e carni saporite.

 

Per maggiori informazioni sui nostri vini Primitivo non esitare a contattarci!

Per maggiori informazioni